AD OGNI BIRRA ARTIGIANALE GRANDA IL SUO BICCHIERE

20 Aprile 2020

Abbiamo già parlato dell’importanza della schiuma e della spillatura della birra artigianale, oggi invece scopriremo insieme come scegliere il bicchiere giusto per servirla. 
Il bicchiere in cui si sceglie di versare la birra ha una grande importanza ai fini della degustazione: ha il compito di dare spazio, evidenza ed importanza alle caratteristiche organolettiche, valorizzando le componenti aromatiche. 


La scelta del bicchiere, del calice o del boccale è dettata in primis dalle caratteristiche che si desidera emergano dalla birra artigianale che abbiamo deciso di degustare, ma anche dalla tradizione e dalla cultura brassicola a cui la birra appartiene.
La norma generalmente applicabile richiede recipienti più ampi per birre più complesse e dalla forte carica aromatica. 
Le birre meno esuberanti richiedono invece bicchieri di forma più snella e alta che, evitando la dispersione degli aromi e dei profumi, spingono questi ultimi in alto, verso il soffice cappello di schiuma.


Ecco quindi i nostri consigli per scegliere il bicchiere giusto per goderti le birre artigianali Granda. 

Calice a tulipano basso per le Stout, QuadrupelBock e Barley wine: la forma del bicchiere con il suo fondo largo e tondo permette la trasmissione del calore delle mani alla birra e consentendone l’ossigenazione. 
La bocca del calice a tulipano, stringendosi leggermente, intrappola gli aromi e i profumi della birra.


Il calice a tulipano più grande invece è ideale per godere appieno della freschezza degli aromi della nostra Saison. 


Per le tutte le restanti categorie brassicole e in particolar modo per IPAAPA e birre dal palato più luppolato e intenso, consigliamo la pinta americana che riesce grazie alla sua forma leggermente svasata ad esaltare il profilo aromatico del luppolo, evidenziando la freschezza senza penalizzare le note maltate, che raggiungeranno schiette il palato solo in
un secondo momento. 


Tu, in quale bicchiere bevi la tua birra artigianale preferita? 
Scrivicelo nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *