BIRRA ARTIGIANALE, QUAL È LA GIUSTA TEMPERATURA DI SERVIZIO?

7 Maggio 2020

La temperatura di servizio di una birra artigianale influisce fortemente sulla percezione dei profumi e dei sapori che la caratterizzano. 

Una birra molto fredda, vicina quindi agli zero gradi e raffreddata per esempio immergendo la bottiglia in acqua e ghiaccio, risulterà più beverina a scapito però del gusto che percepiremo poco e degli aromi che saranno particolarmente attutiti. 

È per questo motivo che consigliamo di bere a temperature più basse soltanto le birre meno complesse che non si prestano ad una lunga degustazione o quelle che decidiamo di bere in contesti particolari come una grigliata estiva in giardino o una festa in spiaggia. 

Dissetarci in quel caso è il primo scopo per il quale stappiamo una birra! 

A temperature di frigo, dove per frigo facciamo riferimento a quelli casalinghi che si aggirano su una temperatura di circa cinque gradi, vanno pressoché bene tutte le birre. 
I profumi non saranno certo esplosivi ma riuscirai a percepirli avendo un buon compromesso tra complessità aromatica e bevibilità.  

A temperatura “fresca”, diciamo intorno ai 10-12 gradi, si riesce invece ad ottenere il meglio in termini di aromi e profumi dalle birre in stile Belga (SpirituAle, AbbaziAle, Lived) o dalle Imperial Stout (Danger). 

Sono birre in cui la bevibilità è importante ma non quanto la complessità del loro bouquet aromatico: nascono con l’obiettivo di essere sorseggiate e degustate più lentamente. 

Sconsigliamo però di bere a questa temperatura le IPA, i profumi sarebbero enfatizzati ma l’amaro che le caratterizza diventerebbe troppo invasivo.  

Come ottenere, anche in casa e senza la cantinetta, la giusta temperatura? 

Semplice: togli le bottiglie dal frigo  circa venti minuti prima di stapparle e se non basta versa una parte del contenuto della bottiglia nel bicchiere giusto (scopri qui come sceglierlo!) e lascia stemperare per due minuti prima di berla!

Dulcis in fundo, ci sono le birre che ci piace definire da meditazione, che vanno bevute rigorosamente a temperatura ambiente: la Johnny Fog, la nostra Barley Wine è una di queste! 

Ti consigliamo di sorseggiarla ad una temperatura di circa venti gradi che ti permetterà di coglierne il meglio sia al naso che al momento dell’assaggio! 

In sintesi, più una birra fa della bevibilità e della leggerezza il suo punto di forza, più giova di una temperatura di servizio fredda (noi preferiamo però evitare di bere birra artigianale a temperature eccessivamente basse come nel primo esempio). 

Da un punto di vista tecnico ed oggettivo quindi, maggiore sarà la temperatura di servizio (dai 10 gradi in su) e maggiore sarà l’intensità dei profumi e del gusto. Attenzione però, perchè le temperature più alte permetteranno ad un palato attendo di percepire anche eventuali difetti o anomalie nella birra che si sta degustando! 

Quale birra berrai stasera? 

Segui i nostri consigli per degustarla al meglio e non dimenticare di fare scorta di birra artigianale Granda: scegli la tua preferita e acquistala qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *